Centro Italiano di Psicoterapia Psicoanalitica per l'Infanzia e l'Adolescenza
Via Savena Antico, 17 - Bologna
tel 051.6240016 - fax 051.6240260

Corso 'Counselling pedagogico ad indirizzo psicoanalitico' a Bologna

Presentazione

Il Counsellor Psicoanalitico per l'Infanzia e l'Adolescenza è un professionista della prevenzione, il cui riferimento teorico è l'ambito psicoanalitico. È un professionista che interviene nei contesti di vita del bambino e dell'adolescente con il compito di potenziare le competenze e le risorse, e di rilevare gli eventuali segnali di disagio indotti dall'ambiente di riferimento.
È un professionista che interviene avendo conoscenza del territorio in cui interviene e dei servizi in esso presenti; fa riferimento ad altri professionisti competenti a curare condizioni psicopatoloigiche, a proporre soluzioni e cambiamenti migliorativi al contesto di vita del bambino e dell'adolescente, in una logica di lavoro in rete. È un professionista che si differenzia da altri professionisti quali lo Psicologo e lo Psicoterapeuta, poiché la sua competenza è principalmente finalizzata alla prevenzione, ad interventi mirati e circoscritti nel tempo, non si occupa della diagnosi-cura-terapia, può indirizzare il bambino e/o la famiglia ad accedere ai percorsi di aiuto e di cura, orientandoli verso i centri di erogazione e/o gli specialisti appropriati e accreditati.

Obiettivi

  • Sviluppare le competenze teoriche e acquisire le capacità tecnico-pratiche necessarie per effettuare attività di Counselling professionale ad orientamento psicoanalitico, ai fini della promozione del benessere e della prevenzione nell'area dell'infanzia e dell'adolescenza, secondo l'indirizzo teorico del CIPSPSIA;
  • favorire la maturazione personale dell'allievo nella gestione degli aspetti emotivi in gioco nella relazione con l'altro, valorizzando le potenzialità degli individui e dei contesti, nel rispetto della dignità personale;
  • promuovere lo sviluppo di abilità/competenze di osservazione, di ascolto dei bisogni, delle risorse e del disagio indotto dai contesti di vita del bambino e dell'adolescente;
  • acquisire la capacità di intervenire nei contesti di vita del bambino e dell'adolescente e degli adulti di riferimento (genitori e operatori) riorganizzandoli e ridefinendoli per attivare le risorse sane presenti e per eventualmente individuare appropriate relazioni d'aiuto esterne al contesto, verso cui orientare l'intervento per risolvere la crisi o curare condizioni psicopatologiche.

Sbocchi professionali

L'intervento del Counsellor si rivolge ai contesti di vita dei bambini e degli adolescenti:

  • Servizi educativi per la prima infanzia
  • Scuola
  • Servizi pubblici e privati per le famiglie
  • Altri enti e istituzioni

Destinatari

Il Corso triennale di Counselling ad orientamento Psicoanalitico per l'infanzia e l'adolescenza è rivolto a laureati nell'ambito delle Scienze Umane (Psicologia, Scienze dell'educazione, Scienze della formazione, Scienze sociali, altre lauree da valutare) con almeno una laurea triennale o titolo equipollente.
Si possono valutare, sulla base del curriculo, candidati in possesso di diploma di scuola superiore e di formazione o esperienze significative.

Sede didattica

Bologna: Via Savena Antico, 17.

Durata

Per la qualifica di Counsellor di base la durata è biennale (570 ore).
Per la qualifica di Counselor professionista si prevede un anno formativo aggiuntivo (300 ore).

Metodologia

Corso di Counsellor di base: 570 ore totali di cui: 370 ore teoriche, 100 ore tirocinio, 100 ore di formazione personale.
Approccio teorico di riferimento: psicoanalitico.

Corso di Counsellor professionista: 500 ore totali di cui: 200 ore teoriche, 150 ore tirocinio, 100 ore pratica supervisionata, 50 ore di formazione personale.
Approccio teorico di riferimento: psicoanalitico.

Programma

Counselling base: I anno (200 ore)

  • Psicologia dell'età evolutiva
  • Psicologia dei gruppi infantili e adulti
  • Fondamenti e storia del counselling
  • Etica deontologica professionale e codice etico del Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti (CNCP)
  • Osservazioni ad orientamento psicoanalitico
  • Supervisioni individuali e di gruppo
  • Il disagio nell'infanzia e nella coppia genitoriale
  • La Pedagogia psicoanalitica
  • Tirocinio (se previsto al I anno)

Counselling base: II anno (170 ore)

  • Psicologia dell'età evolutiva
  • Psicologia dei gruppi
  • Il disagio in preadolescenza-adolescenza e nella coppia genitoriale
  • Elementi di diritto familiare
  • Disagio e progettazione
  • Il lavoro con i genitori e tecniche del colloquio
  • Supervisione individuale e di gruppo
  • Tirocinio (se previsto al II anno)
  • Formazione personale (se prevista)

Counselling professionista (1 anno aggiuntivo: 500 ore)

  • Contesti di vita
  • Cyberambiente
  • Tecnica di conduzione gruppi di autoaiuto
  • Tecnica di conduzione assemblea per i genitori
  • Approfondimento tecniche del Counselling
  • Le dinamiche di coppia
  • Seminari su temi specifici
  • Interculturalità
  • Supervisione individuale
  • Supervisione di gruppo in aula
  • Tirocinio
  • Pratica supervisionata
  • Formazione Personale (se prevista)

Counsellor professionista avanzato

  • Durata attività formativa: almeno 3 anni (850 ore)
  • Attività professionale (600 ore)
  • Attività di Supervisione (90 ore)
  • Attività di aggiornamento (160 ore)

Argomenti trasversali ai 3 moduli:

Introduzione al linguaggio psicoanalitico

  • Concetto di realtà interna e di oggetto interno
  • Concetti di Sé, Io, Super Io, Es, Espansione del Sé, Io Ideale, Ideale dell'io
  • Concetto di illusione generativa
  • Concetto di difesa
  • Concetto di coppiamadre e i bisogni primari del bambino
  • Concetto di realtà esterna/confine - superamento dell'onnipotenza

Introduzione al colloquio

  • Organizzazione del setting
  • Le tre fasi del colloquio
  • Aspetti della comunicazione verbale e non verbale

Introduzione all'osservazione del bambino nel contesto

  • Obiettivo dell'osservazione
  • Oggetto dell'osservazione
  • Ruolo dell'osservatore e stili relazionali
  • Tempi dell'osservazione

Aree espressive del bambino

  • Il disegno, nella sua funzione di espressione, comunicazione e nella sua evoluzione
  • Il gioco, nella sua funzione di espressione, comunicazione e nella sua evoluzione

Multiculturalità/interculturalità - Immigrazione e società mista

  • Modalità di accudimento della prima infanzia presenti in altre culture
  • Problematiche relative all'integrazione: figli di prima, seconda e terza generazione
  • Consultazioni in contesto multiculturale: la coppia, i ruoli materno/paterno, le funzioni genitoriali

Elementi di diritto di famiglia

  • Civile: separazione, adozione, affidamento familiare
  • Penale: abuso, maltrattamento, devianza

La pratica professionale del counselling psicoanalitico

  • Etica e deontologia professionale
  • Gli ambiti di intervento del counsellor
  • I confini fra counselling e professioni affini
  • Progettazione
  • Supervisione tirocini (modulo professionalizzante)
  • Supervisioni casi

Teoria e tecnica del Counselling ad orentamento psicoanalitico

  • Teoria e tecnica del colloquio: l'informazione e il primo contatto, analisi della domanda, transfert pre-costituito, la motivazione e la capacità elaborativa, la collusione consapevole, gestione della relazione d'aiuto, chiusura della relazione d'aiuto, accompagnamento, invio
  • L'ascolto del bambino, in latenza, preadolescenza
  • L'ascolto dei genitori e loro vissuti
  • L'ascolto degli operatori/insegnanti e loro vissuti
  • Conduzione di incontri a tema
  • Tecnica di conduzione di un gruppo di lavoro

Modulo Infanzia

Elementi di Psicologia dell'età evolutiva

  • La preistoria del bambino: la gravidanza, dallo spazio potenziale dei due partner e della coppia allo spazio potenziale del bambino, il bambino "interno", la coppia genitoriale "interna", situazioni di normalità e disagio
  • Caratteristiche del periodo 0-6 anni: ruolo della madre e del padre, l'organizzazione delle strutture nel mondo interno del bambino, i meccanismi di difesa
  • L'esperienza sensoriale: significati emotivi degli organi di senso.
  • I processi di sviluppo del bambino (le tappe di separazione-individuazione) in riferimento alla coppia genitoriale
  • Gli indicatori della crescita
  • Le situazioni di pericolo nei primi momenti di vita del bambino come fonti potenziali di trauma

Psicodinamica della coppia e del gruppo-famiglia

  • Le dinamiche di coppia: motivazioni e modalità della scelta di coppia, il processo dell'illusione generativa, la relazione di coppia basata sullo scambio, fusionalità e rigidità, il percorso di coppia
  • Le funzioni genitoriali nell'infanzia:
    • Mente di coppia, illusione generativaprogetto del bambino
    • Nascita del bambino come esperienza di cambiamento nella realtà interna/esterna della coppia
    • Proiezioni dei genitori sul neonato, fantasmi nella stanza dei bambini (Cramer, Friaberg); individuazione e attribuzioni genitoriali (Crocetti)
    • Caratteristiche della funzione materna e paterna
    • I cambiamenti familiari e le aree problematiche nelle relazioni familiari: il genitore "solo", le separazioni, l'adozione

Psicopatologia dell'età evolutiva

  • Dalla normalità alla patologia
  • I segni precoci del disagio infantile, gli indicatori dello sviluppo
  • Aree problematiche e modelli patogeni nelle relazioni famigliari: il rifiuto, l'eccesso di protezione, l'eccesso di disciplina, l'eccesso di permissività e indulgenza

Psicodinamica delle istituzioni

  • I significati affettivi del nido d'infanzia e della scuola dell'infanzia per il bambino
  • Il progetto di inserimento come costruzione della relazione triadica - la figura di riferimento
  • La costruzione dell'alleanza educativa fra operatori e genitori e i momenti di incontro
  • Prevenzione in contesto multiculturale
  • Analisi del contesto in cui si opera
  • Psicodinamica dei gruppi di lavoro (nidomaterna)

L'osservazione del bambino nel contesto

  • Dall'osservazione alla costruzione del progetto
  • La restituzione ai genitori
  • La restituzione agli educatori/insegnanti

Modulo latenza-preadolescenza

Elementi di Psicologia dell'età evolutiva

  • Caratteristiche del periodo 6-13 anni: ruolo della madre e del padre, l'organizzazione delle strutture nel mondo interno del bambino, i meccanismi di difesa
  • Gli indicatori della crescita
  • Le situazioni di pericolo e i segnali di disagio del bambino-pre-adolescente come fonti potenziali di trauma

Psicodinamica della coppia e del gruppo famiglia

  • Funzioni genitoriali:
    • Genitori internalizzati, rapporto con i genitori nella realtà
    • Funzioni del padre e della madre: "dare la realtà"
    • Accompagnare il bambino nella crescita facilitandone l'autonomia

Psicopatologia dell'età evolutiva

  • Segnali generali del disagio e della patologia; la fobia della scuola, le difficoltà di apprendimento, iperattività, tic e balbuzie
  • Aree problematiche e modelli patogeni nelle relazioni familiari
  • Famiglie adottive, bambini adottati
  • Genitore "solo"
  • Il bambino nella separazione
  • Introduzione al fenomeno del bullismo

Psicodinamica delle istituzioni

  • Psicodinamica della scuola elementare e della scuola media e dei gruppi docenti
  • Il gruppo classe e il gruppo dei pari
  • La costruzione del "patto educativo" fra insegnanti e genitori e i momenti di incontro
  • Prevenzione in contesto multiculturale
  • I progetti extrascolastici: ruolo dell'educatore nei centri di aggregazione giovanili e nei centri sportivi
  • Introduzione al fenomeno del bullismo
  • Aanalisi del contesto in cui si opera

L'osservazione del bambino nel contesto

  • Dall'osservazione alla costruzione del progetto
  • La restituzione ai genitori
  • La restituzione agli educatori/insegnanti

Modulo adolescenza

Elementi di psicologia dell'età evolutiva

  • Caratteristiche dell'adolescenza

Psicodinamica della coppia e del gruppo-famiglia

  • Funzioni genitoriali:
    • Genitori internalizzati, attacchi ai genitori reali
    • Genitori come figure adulte per la costruzione del mondo interno/esterno
    • Adulti di riferimento come presenza fisica e psicoemotiva

Psicopatologia dell'età evolutiva

  • Segnali generali del disagio e della patologia, in specifico: disturbi del corpo, condotte a rischio, la sessualità
  • Aree problematiche e modelli patogeni nelle relazioni famigliari
  • Famiglie adottive, bambini adottati
  • Genitore "solo"

Psicodinamica delle istituzioni

  • Psicodinamica della scuola superiore: il fenomeno del bullismo
  • Orientamento scolastico e transizione al lavoro
  • Analisi del contesto in cui si opera

L'osservazione dell'adolescente

  • Dall'osservazione alla costruzione del progetto
  • La restituzione ai genitori
  • La restituzione agli educatori/insegnanti

Frequenza ed esami

Esami intermedi

I anno: Tesina su un argomento teorico correlato all'attività osservativa e discussione orale
II anno: Tesina in cui si articola la teoria e l'attività pratica del tirocinio - specie progetti - e discussione

Esame finale

III anno: Esame finale orale relativo al triennio. La prova d'esame consiste in un colloquio che parte da un argomento scelto dall'allievo, fra le materie curriculari

Modalità di iscrizione

Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria tramite il form sottostante oppure al numero 051.6240016.




PER RICHIESTE E INFORMAZIONI

(con * i campi obbligatori)


Nome*



Telefono



Cognome*



Cellulare*



Email*



Informazioni o richieste*



INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI:


Seguici sulla nostra pagina
FaceBook Cipspsia Community
Condividi